Reginelle Siciliane

Le reginelle siciliane o regina sono dei biscotti secchi ricoperti con i semi sesamo , un ingrediente molto presente nella gastronomia siciliana.

Nate precisamente a Palermo, questi biscotti sono diffusi in tutta la Sicilia con nomi diversi oltre a regina o reginella, come ” i viscotta ca giuggilena” o “viscotta ‘nciminati”   ( biscotti con i semi di sesamo).

Sono ottimi da soli o con un buon caffè, ma la tradizione li vede accompagnati ad un dopo pasto con un ottimo bicchiere di zibibbo siciliano.

Reginelle Siciliane

Piccoli biscotti secchi ricoperti da semi sesamo, facente parte della tradizione dolciaria siciliana . 

Piatto Biscotti
Cucina Italian
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Riposo In Frigo 30 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 20 pezzi

Ingredienti

  • 250 gr di Farina 00
  • 80 gr di Burro Freddo
  • 1 uovo
  • 2 gr di Ammoniaca per Dolci
  • 20 gr di Latte
  • Un pizzico di sale
  • 150 gr di Semi di Sesamo
  • q.b. di Latte

Istruzioni

  1. Lavorate con le punte delle dita e velocemente  la farina con il burro freddo a pezzetti. Dovrete ottenere un effetto sabbioso. Aggiungete il sale, l'ammoniaca, e l'uovo sbattuto leggermente con i 20 gr di latte.  

    Lavorate l'impasto fino ad ottenere un composto morbido e compatto. Coprite con pellicola e lasciate riposare una mezz'oretta in frigo.

  2. Amalgamate i semi di sesamo  con un po di latte ( circa 4 cucchiai), fate si che si bagnino per bene tutti i semi, e lasciate riposare. Questo agevolerà il fissaggio dei semi all'impasto.

  3. Trascorso il tempo del riposo, tirate l'impasto fuori dal frigo e dividetelo a metà. Stendete la prima parte, su un piano leggermente infarinato,  formando un rettangolo dallo spessore di quasi un centimetro.  Con l'aiuto di un coltello  formate tanti piccoli rettangoli 3 x 2.  

    Fateli rotolare i rettangoli delicatamente tra i semi di sesamo, in modo che si fissino bene all'impasto,  poggiateli su carta forno. Continuate cosi con l'impasto restante.

  4. Infornate a 180° (forno preriscaldato) per 15 minuti. 

     Sfornate, fate raffreddare sulla griglia e gustate. 

Note

La ricetta originale prevede l'utilizzo dello strutto al burro.

Potete conservarli per circa una settimana, in un contenitore di latta.

 

Recent Posts

Peperoni ripieni

I Peperoni ripieni appartengo alla sfera emotiva, ai miei ricordi di infanzia. Erano il piatto principe dei pranzi, regina cuoca…

12 ore ago

Torta versata bicolore

La torta versata bicolore è un dolce simile ad un ciambellone farcito con marmellata di ciliegie direttamente in cottura: in sostanza…

12 ore ago

Pesto di radicchio con nocciole e timo fresco

Il pesto di radicchio con nocciole e timo fresco è una sfiziosa e saporita alternativa al classico pesto di basilico…

2 giorni ago

Angel Food Cake alle fragole

La Angel food Cake alle fragole è nata così per caso come spesso capita in cucina. La famosissima ciambella americana…

4 giorni ago

Biscotti ai semi e frutta secca (senza uova e senza burro)

I biscotti ai semi e frutta secca, nati un po’ per caso, si sono rivelati un esperimento particolarmente ben riuscito.…

6 giorni ago

Bundt cake al cacao e frutta essiccata farcita di marmellata

Una Bundt Cake al cacao con frutta essiccata ammollata nel liquore e farcita con marmellata Mimosa Jam StoneWallKitchen. La base…

1 settimana ago