Il tiramisù con uova pastorizzate; il dolce italiano più conosciuto e amato al mondo, deve i suoi natali a più regioni che ne contendono la paternità. Dal Veneto al Friuli Venezia Giulia passando per Piemonte e Toscana.

Una base di crema al mascarpone, savoiardi inzuppati nel caffè e cacao spolverizzato. Qui vi presento la versione di Montersino ormai ai più nota come tiramisù con uova pastorizzate.

Questo procedimento semplicissimo porta in cottura le uova con lo zucchero e il latte fino alla temperatura di 85° conferendo così sicurezza alimentare nel consumare le uova che altrimenti sarebbero crude.

Questo non è il solo aspetto e vantaggio di pastorizzare le uova; a mio avviso e di chi assaggia questa versione, la crema tiramisù ottiene in questo modo leggerezza e una texture lieve e spumosa. Una nuvola in bocca che sarà difficile non assaggiare più e più volte durante la composizione del dolce.

 

La ricetta del tiramisù con uova pastorizzate la provai anni fa traendola dal libro di Luca Montersino Le dolci Tentazioni, una delle mie prime bibbie di pasticceria.

Qui l’ho arricchito con pochi amaretti di Saronno sgretolati e cosparsi tra gli strati e infine come decorazione finale con praline e cacao.

Conservatelo in frigorifero anche due giorni, e porzionatelo 15 minuti prima di servirlo per portarlo alla temperatura ottimale.

Tiramisù

Piatto Dessert
Cucina Italian
Keyword tiramisù
Preparazione 30 minuti
Porzioni 10 persone
Chef Monica Zacchia

Ingredienti

Per la crema tiramisù

  • 75 g tuorli
  • 125 g zucchero
  • 100 g latte fresco intero
  • 250 g mascarpone a temperatura ambiente
  • 250 g panna fresca

Per la bagna al caffè

  • 1 caffetteria da 6 circa 350 g caffè espresso
  • 3 cucchiai zucchero anche di canna va bene

Per la composizione del dolce

  • 3 pacchetti Savoiardi
  • cacao amaro di buona qualità
  • amaretti di Saronno

Per decorare

  • praline e cioccolatini

Istruzioni

  1. In una casseruolina dal fondo spesso versate le uova con lo zucchero e mescolate con una frusta. Versate sopra il latte bollente e cuocete a fuoco basso fino ad arrivare a 85°. Trasferite in planetaria e montate il composto fino al raffreddamento. Ci vorranno 7/8 minuti.

  2. Abbassate al minimo la frusta e inserite delicatamente il mascarpone e infine la panna semimontata.

Per la bagna al caffè

  1. Fate sciogliere lo zucchero nel caffè bollente, sistematelo in una ciotola ampia e fate intiepidire.

MONTATE IL DOLCE

  1. In una teglia da portata fate degli strati alternando i savoiardi appena inzuppati nel caffè, ricoprite con la crema tiramisù tritate gli amaretti e proseguite fino ad ultimare gli ingredienti.

    Spolverizzate con cacao amaro e decorate con amaretti, praline e qualche amaretto tritato.

     

 

Qui trovate una versione con lo sciroppo d’acero, ottimo per chi non può usare lo zucchero.

error: