I limoni confit sono una preparazione di origine nord africana, praticamente dei paesi che si affacciano sul mediterraneo e in particolare Tunisia, Algeria e Marocco.

Si usano  spesso per la preparazione della Tajine, cioé uno stufato che prende il nome dalla pentola di terracotta che si usa per cuocerlo con un coperchio conico che proprio per questa sua forma preserva il vapore permettendo alla carne di cuocersi lentamente e di rimanere morbidissima.

I limoni confit comunque si possono usare negli stufati con la carne ma anche di pesce e di verdure.

Io inoltre li uso per marinare le tartare di pesce, carne e anche verdure crude tagliate a cubetti.

limoni confit

Limoni confit sott'olio

Keyword conserve
Preparazione 15 minuti
Porzioni 1 vasetto
Chef Marta Rinaldi

Ingredienti

  • 3 limoni biologici di media taglia
  • olio extravergine quanto basta a riempire il vasetto
  • sale fino quanto basta a ricoprire i limoni
  • foglie di alloro facoltativo
  • 2- 3 bacche di ginepro facoltativo

Istruzioni

  1. Lavare con acqua tiepida e spazzolare la buccia dei limoni.
  2. Tagliateli a fette sottili (3 - 4 millimetri) disponete le fette in un colapasta e spolveratele abbondantemente di sale fino, circa 2 cucchiai o poco piú.
  3. Lasciatele cosí a spurgare per 12 ore coprendole con uno strofinaccio
  4. Riprendete ogni fetta, scrollatela a perdere il sale in eccesso e sistematele in un barattolo con bocca larga.

  5. Aggiungete 3 - 4 foglie di alloro e qualche grano di bacca di ginepro o pepe intero. (le spezie sono facoltative)

  6. Ricoprite con olio extrav. ( fate in modo che i limoni rimangano sotto olio) chiudete il barattolo e lasciate riposare il confit di limoni per 2 settimane in luogo fresco prima di usarlo.

  7. Io lo conservo in frigorifero.

limoni confit

 

error: