Oggi prepariamo insieme dei gustosi gnocchi di patate con sugo di sgombro e scalogno.
Fare gli gnocchi è talmente semplice, che è veramente un peccato acquistarli già pronti; soffici palline da condire con sughi saporiti o delicati, si prestano alle mille varianti che la fantasia e i gusti personali suggeriscono.

Gli gnocchi sono sempre stati per me il piatto di casa, da piccola aiutavo mia nonna che impastava e mi passava le palline da rigare con la forchetta.  Alla fine della mattinata gli gnocchi coprivano tutto il tavolo della cucina in lunghe file ordinate pronti per essere buttati nell’acqua bollente e gustati da tutta la famiglia.

Ultimamente a casa mia lo sgombro viene usato in diverse preparazioni come la mousse per farcire tartine e crostini (qui la ricetta), o per arricchire un risotto o un’insalata; gustoso e ricco di omega 3 questa volta darà gusto e consistenza ad un bel piatto di gnocchi di patate con sugo di sgombro.

Gnocchi di patate con sugo di sgombro e scalogno

Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 6
Chef Cri Panizzuti

Ingredienti

  • 1 kg Patate
  • 250 g Farina
  • 1 Uovo
  • Q.B. Sale fino
  • Q.B. Sale grosso

Per il condimento

  • 250 g Sgombro al naturale
  • 4 Scalogni grandi
  • Q.B. Olio Extravergine d'Oliva
  • 15 g Uvetta
  • 1 manciata Nocciole
  • grani Pepe rosa
  • 1 rametto Aneto
  • mezzo bicchiere Prosecco

Istruzioni

  1. Lavate le patate e fatele bollire, mi raccomando con la buccia, in abbondante acqua salata e quando saranno morbide scolatele. Sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Lasciatele raffreddare, aggiungete l’uovo e un pizzico di sale.

  2. Mescolate il composto aggiungendo la farina un po’ alla volta fino a quando avrete ottenuto un impasto morbido e lavorabile sulla spianatoia.

  3. Tagliate una fetta dal composto e formate un cilindro della dimensione di circa 2 centimetri di spessore. Tagliate gli gnocchi ripassateli sul rigagnocchi o sulla grattugia oppure usate i rebbi della forchetta per rendere la superficie meno uniforme in modo che sia più adatta ad accogliere il condimento.

    Coprite un grande vassoio con un foglio di carta forno, infarinatela e disponete gli gnocchi e lasciateli seccare leggermente all’aria, in attesa che arrivi ad ebollizione abbondate acqua salata.

  4. Sbucciate e affettate finemente gli scalogni e fateli rosolare in un'ampia padella con un filo d'olio fino a a quando saranno diventati trasparenti e morbidi, aggiungete i filetti di sgombro sgocciolati, spadellate per qualche secondo e sfumate con il vino Prosecco.

  5. Quando il vino sarà evaporato aggiungete qualche cucchiaio di acqua e una manciata di uvetta, abbassate il fuoco e coprite lasciando stufare completamente lo scalogno. Non fate asciugare il condimento, dovrà avere una consistenza morbida con un po' di intingolo per irrorare gli gnocchi. Aggiungete le nocciole tritate grossolanamente e mescolate

  6. Fate bollire l'acqua in una capiente pentola, salate e buttate gli gnocchi e raccoglieteli con una schiumarola appena vengono a galla, divideteli nei rispettivi piatti, conditeli con il sugo di scalogno e sgombro e guarnite con un ciuffetto di aneto e un pizzico di pepe rosa.

 

Vi lascio qualche ricetta alternativa come questi Gnocchi alla Romana  oppure Gnocchi di ceci

 

error: