I Baci di Dama fanno parte della tradizione dolciaria del basso Piemonte e si narra che la loro origine sia nella città di Tortona a metà dell’Ottocento, per accontentare la volontà di Vittorio Emanuele II di assaggiare un dolce inedito.

Si tratta di piccoli dolcetti alla nocciola ripieni di cioccolato. Scioglievoli al palato sono composti da due piccole sfere tenute insieme dal cioccolato.  Dolci come un bacio, uno tira l’altro.

I Baci di Dama sono perfetti per riempire la Calza della Befana, una vera chicca per i più golosi.

Baci di Dama

Preparazione 40 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora 10 minuti

Ingredienti

  • 100 g nocciole
  • 100 g burro
  • 100 g zucchero
  • 150 g farina 00
  • 50 g crema al cacao

Istruzioni

  1. Pulite le nocciole privandole del guscio e tostatele in forno su una leccarda per una decina di minuti fino a doratura a 180-200 gradi.

  2. Una volta tostate, private le nocciole della pellicina marrone amarognola sfregandole una contro l'altra all'interno di un canovaccio.

  3. In un frullatore, riducete in farina le nocciole insieme alla farina 00.

  4. Aggiungete zucchero e burro, frullate e amalgamate l'impasto.

  5. Con le mani, formate delle piccole sfere. Cuocete su leccarda in forno a 150 gradi per circa 15 minuti fino a doratura.

  6. Una volta cotte, lasciatele raffreddare e in seguito unite le due sfere con una goccia di crema al cacao o crema alla nocciola piemontese.

error: