I troccoli fatti in casa sono una pasta tipica sia della Puglia che di alcune zone della Basilicata. La cucina, si sa, ha dei confini molto labili e spesso fra regioni vicine ci sono preparazioni simili con nomi diversi. La cucina della Basilicata da nord a sud est, per esempio, incontra quella della vicina Puglia diversificandosi solo per i nomi dati alle pietanze o per alcuni ingredienti distintivi. Un esempio sono proprio i troccoli che nel dialetto di Venosa nella zona del Vulture, da cui deriva la ricetta decritta in questo articolo, vengono chiamati comunemente pasta al torchio, pasta au turkio.  Ma attenzione, nonostante il nome, non sono realizzati con il torchio, ma con un mattarello di legno o metallico con scanalature.

Troccoli fatti in casa senza uova

Gli ingredienti per realizzare i troccoli venosini sono due: semola rimacinata di grano duro e acqua calda.

Questo tipo di pasta grazie, all’uso della semola rimacinata di grano duro, resta al dente in cottura. Cuoce in tre minuti circa dopo il primo bollore. I troccoli sono ottimi conditi con sughi di carne, di verdura e con i legumi.

In origine, quando le massaie non avevano le bilance casalinghe, usavano come unità di misura le mani, la dose di farina a persona equivaleva al contenuto della farina presa a due mani.

 

Troccoli fatti in casa senza uova

Piatto Primo piatto
Cucina Italian
Preparazione 10 minuti
Cottura 3 minuti
Tempo totale 13 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti

  • 200 g semola rimacinata di grano duro
  • 100 ml acqua calda

Istruzioni

  1. Setacciare la farina su un piano di lavoro, fare una fontana e versare gradualmente l’acqua calda, mescolare i due ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio ma non estremamente morbido.

  2. Coprire il panetto con pellicola alimentare e lasciarlo riposare per circa 15 minuti.

  3. Dividere l’impasto in tre pezzi e stenderli con un mattarello in una sfoglia non troppo sottile

  4. Infarinare per bene sia la base su cui appoggia ogni striscia di pasta ricavata, sia la superficie dell’impasto.

  5. Con il mattarello scanalato passare su ogni sfoglia facendo pressione per tagliare la pasta.

  6. Con le mani dividere i troccoli e lasciarli asciugare un po’ prima di cuocerli.

troccoli fatti in casatroccoli fatti in casa senza uovatroccoli fatti in casa senza uovatroccoli fatti in casa

troccoli fatti in casa

error: