La pasta ca’ muddica è un piatto tipico siciliano, i cui ingredienti cambiano a seconda della zona dell’isola in cui vi trovate. E’ un piatto semplicissimo e veloce, perfetto quando il frigo è vuoto e avete voglia di una pasta fresca e deliziosa.

Nella mia dispensa non mancano mai i capperi, le acciughe, i pomodori secchi e il pane grattuggiato, a muddica.  Poi qualche spicchio d’aglio e un limone in frigo ci sono sempre, e se non avete il finocchietto qualche fogliolina di timo lo sostituirà egregiamente. Ma va anche benissimo l’origano secco! Nel tempo di cottura della pasta preparate il sughetto. Le dosi che vi lascio sono indicative, dipendono dal vostro gusto personale. In molte ricette si trova anche il peperoncino, che però io non uso. Adoro le acciughe, e spesso ne metto anche di più. Alcuni troveranno poco appropriato l’uso della scorza del limone, io trovo che dia al piatto una freschezza piacevole.

Provate, sperimentate finchè non otterrete la vostra combinazione personale. Ma mi raccomando, il pane tostato, a muddica, solo alla fine, a piatti fatti, prima di servire in tavola. 

Pasta ca' muddica

Piatto Primo piatto
Cucina Italian
Preparazione 3 minuti
Cottura 12 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 4 persona
Chef Elisabetta Gavasso

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • olio extra vergine di oliva
  • 10 pomodori secchi
  • 2 acciughe
  • 4 spicchi di aglio
  • una generosa manciata di capperi sotto sale
  • un rametto di finocchietto fresco
  • scorza di un limone non trattato
  • 50 g di pane grattugiato

Istruzioni

  1. Mettete a bollore l’acqua per la pasta. In una padellina antiaderente versate quattro cucchiai d’olio, le acciughe sminuzzate e gli spicchi d’aglio sbucciati e schiacciati. Fate imbiondire l’aglio mescolando spesso, e stando attenti a non farlo bruciare. Quando sarà dorato, rimuovete gli spicchi e aggiungete i pomodori secchi tritati e i capperi sciacquati bene, fate scaldare e spegnete. Aggiungete il finocchietto, lasciandone da parte qualche stelo per decorare a crudo. Prendete un’altra padella antiaderente e fatela scaldare. Versate il pangrattato e un filo d’olio e mescolate con un cucchiaio di legno per far tostare il pane e farlo rapprendere. Nel frattempo salate l’acqua in ebollizione e buttate la pasta, cuocetela al dente. Scolatela e conditela con l’olio coi pomodorini, aggiungete altro olio a crudo e scorza di limone grattugiato. Regolate di sale e pepe e mettete nei piatti. Una volta che la pasta sarà impiattata, aggiungete il pangrattato. Servite immediatamente aggiungendo il restante finocchietto.

error: