Salutiamo la magia delle isola Aran e proseguiamo le vacanze in Irlanda e ci dirigiamo verso la prossima tappa, Killarney National Park,  un’area montana e lacustre nella contea del Kerry a sud dell’Irlanda.
Ma durante il tragitto non potevamo saltare alcune tappe obbligate, come ad esempio una visita per ammirare le famose Cliff of Moher, maestose scogliere a picco sul mare.
Queste scogliere sono uno dei luoghi irlandesi più celebri al mondo e per questo molto organizzati.
Ciò fa si che si perda un po’ di quel fascino travolgente e che ti fa contorcere lo stomaco e battere forte il cuore  che ho sentito alle scogliere delle Aran Islands, non fraintendetemi, sono uno spettacolo della natura e vale assolutamente la pena andarci, ma il grande parcheggio organizzato e tutti i negozietti di souvenir (seppur sapientemente inseriti nel contesto, tutti nascosti all’interno di una collina) e la quantità di persone  presenti, hanno contribuito a smorzare la forte emozione che invece ho provato alle Aran. Prima di arrivare alle Cliff of Moher, ci siamo casualmente imbattuti in un posto veramente fiabesco, una cioccolateria, con annesso laboratorio, che mi fa immediatamente innamorare per lo stile e l’atmosfera d’altri tempi che vi regna.Verso sera arriviamo a Killarney e rimaniamo subito colpiti dalle strade piene zeppe di pub, ristoranti e dall’aria di festa che si respira nel borgo. Di sicuro non avrete il problema di trovare un posto dove cenare o un buon pub dove bere e ascoltare musica fino a tardi, c’è materiale per tutti i gusti, sia dal punto di vista culinario che da quello musicale, bello fare il giro di due o tre pub e passare dalla classica musica celtica al rock più trasgressivo.Questa volta ci concediamo un Hotel, con un gusto e un servizio decisamente old style, ma che ci sta benissimo con l’atmosfera del luogo.
A pochi passi dall’hotel si trova uno degli ingressi del parco, veramente grande, rigoglioso e a tratti selvaggio.

L’attrattiva più importante di questa zona è l’aspetto naturalistico che il parco offre. Le visite si possono fare in vari modi, a piedi, in bicicletta, in auto e non può mancare il calesse. Da qui parte una strada di circa 200 km, chiamata Ring of Kerry, molto panoramica, che arriva fino alla costa.
La zona offre scorci poetici e incontri speciali ad ogni curva. Vi lascio qualche immagine, che racconta più di tante parole.La vacanza in Irlanda è finita, si ritorna a Dublino per rientrare a casa, lungo la strada del rientro ci godiamo qualche spiaggia soleggiata, si ogni tanto esistono anche in Irlanda, e un gelato tutto colorato. Uno sguardo al castello di Cork e ciao mia bella isola incantata,  gli occhi sono colmi di verde, boschi, cieli intensi e mai uguali, non sono mancati fiumi di birra… il nostro è sicuramente un arrivederci.Se volete qualche altro suggerimento o spunto per le vostre vacanze irlandesi potete leggere altri articoli su Dublino e il Connemara e le Aran Island.

error: