Che ne dite di un tour in Istria? E’ una meta facilmente raggiungibile che riesce ad accontentare tutti, con deliziose città da scoprire, parchi e mare cristallino.  Con la mia famiglia abbiamo preso come base un appartamento a Pola, proprio sul mare, credo sia impareggiabile svegliarsi con il rumore del mare e far colazione ammirando le onde che spumeggiano sugli scogli, è davvero vacanza!

Parenzo (Porec) in Croazia, una cittadina davvero molto carina! Abbiamo girovagato accaldati fra le sue viuzze lastricate risalenti all’epoca romana, piene di negozi e ristoranti e vi consiglio vivamente alla bella visita della Basilica Eufrasiana, uno degli edifici paleocristiani meglio conservati, nonché uno dei più importanti monumenti storici del mondo, infatti nel 1997 inoltre è stata inserita nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Un’ altra città assolutamente da scoprire è  Pola, importante località turistica croata e capitale dell’ Istria. Bella e suggestiva la sua Arena, un anfiteatro ben conservato che, come il Colosseo, veniva utilizzato prevalentemente per combattimenti di gladiatori, fu costruito sotto l’ imperatore Augusto,  adesso è un ambito palco di teatro e di concerti musicali  e dal quale si può ammirare il mare ed il suo porto. Poco distante si può visitare anche l’Arco dei Sergi e la Fortezza veneziana.

Se amate il mare sappiate che nella località di  Medulin ci sono spiagge con acqua limpida ed invitante (come tutta la Croazia del resto 🙂 )! Uno dei luoghi in cui ho lasciato il cuore è sicuramente il parco naturale del Kamenjak, nei pressi di Premantura, un’ area protetta dal 1996 che si estende per oltre 5 km e conserva tutto il fascino selvaggio con spiagge e scenari davvero stupendi.  Inoltre nella punta meridionale del parco sorge un locale carinissimo: il Safari Bar ! Un locale etnico, stile safari, molto suggestivo che è direttamente sul mare, buon cibo (ottime le sardine alla griglia!!!) ad un buon rapporto qualità/prezzo, perfetto anche per le famiglie con bambini poiché  offre molte attrazioni.

Rovigno (Rovinj) che dista 40 minuti di auto da Pola, è una graziosa città penisola che fu appartenente alla Serenissima Repubblica di Venezia e ne conserva molto bene i tratti, l’ ho trovata una città vivibile, colorata e ordinata, ha delle bellissime vie ed è piena di botteghe d’ arte, mi è molto piaciuta!

Sempre nei pressi di Rovigno c’è un piccolo borgo nascosto dal turismo di massa: Bale! L’antico borgo è dominato dall’immenso campanile della chiesa barocca di S. Giuliano ed ho molto apprezzato passeggiare fra i suoi vicoli che sembrano essersi fermati nel tempo, tutto sembra avvolto in una quiete irreale ed inoltre vi si trovano anche ristoranti e locali dove gustare buon cibo!

Devo proprio ammettere che questa parte di Croazia mi è piaciuta enormemente, i miei occhi si sono riempiti di bellezza reale, non supponente, di aria ancora incontaminata. Le coste frastagliate, gli scogli selvaggi, le città baciate dal mare, i piccoli borghi, la vegetazione tipica mediterranea…..tutto mi rimarrà nel cuore.

Informazioni pratiche:

  • Croazia: la moneta è la kuna, cambiate i soldi in loco, possibilmente in banche locali che non applicano commissioni
  • spiagge in Croazia: sono perlopiù scogliose e con ciottoli, spesso il mare è subito fondo. Consigliate le scarpette da scoglio (per me sono assolutamente necessarie!), l’ acqua è freddina ma stupenda!
  • consigli culinari: ottimo il prosciutto istriano, il tartufo e  buono il piatto tipico: i ćevapčići, un piatto a base di carne trita, variamente speziata, tipico della cucina dei paesi della penisola balcanica.
  • i prezzi ahimè sono piuttosto in linea con i nostri, mangiare fuori costa ancora meno ma i prezzi bassi sbandierati qualche anno addietro sono ormai un ricordo!
error: